La melagrana è il frutto del melograno ed è abbastanza comune; è presente dall’Iran alla zona himalayana, nel Caucaso e nella Macchia mediterranea. Quando scegliete una melagrana, cercate quelle con la buccia liscia e lucida più pesanti, poiché saranno più succose. La produzione del vero succo di melagrana è molto costosa, dato che prevede molta mano d’opera per un prodotto esiguo; per questo è consigliabile organizzarsi con uno spremi melograne e farlo in casa.

Il succo è spesso usato per preparare salse, dolci, cibi tradizionali, per guarnire carne o riso oppure bevuto come succo vero e proprio poiché è considerato un “superfood” in quanto eccellente sorgente di vitamina C e del gruppo B, di potassio e di notevoli quantità di Polifenoli antiossidanti.

Al succo di melograna oggi sono attribuite numerose proprietà benefiche, anche se molte richiedono ancora ulteriori ricerche di approfondimento. Sicuramente i frutti del melograno sono una buona fonte di fibre e di vitamine A, C, alcune vitamine del gruppo B e minerali come calcio, potassio e ferro. La melagrana essendo ricca di vitamina C e di numerosi fenoli ha una proprietà antiossidante e contrasta i radicali liberi.

è vero che il succo di melograna....

può migliorare le prestazioni atletiche?

Secondo uno studio del Journal of Nutrition and Metabolism il contenuto antiossidante del succo di melograna può migliorare la resistenza e le prestazioni aerobiche degli atleti, durante questo test gli atleti hanno bevuto 500 ml di succo di melograna al giorno per 15 giorni.

ha effetti antinfiammatori?

Ci sono stati diversi studi sulle potenziali proprietà antinfiammatorie del melograno. Ricerche iniziali hanno indicato che il frutto può aiutare a combattere l’infiammazione nell’intestino, mentre altri studi hanno esaminato i potenziali effetti antinfiammatori dell’acido punico. Un articolo del Journal of Research in Medical Sciences ha anche riportato un piccolo studio in cui le pazienti con diabete di tipo 2 hanno consumato succo di melograna ogni giorno e hanno mostrato meno marcatori di infiammazione nel sangue dopo 12 settimane. Sebbene tutti questi studi siano promettenti, sono necessarie ulteriori ricerche.

può ridurre il rischio di malattie cardiache e abbassare la pressione sanguigna?

Uno studio del 2013 ha considerato l’effetto del consumo di 150 ml di succo di melograna ogni giorno per due settimane su pazienti con ipertensione, e ha scoperto che può abbassare la pressione sanguigna. Un altro studio del 2005 ha trovato che bere succo di melograno può migliorare il flusso sanguigno al cuore in pazienti con malattia coronarica. Tuttavia, come sottolinea l’NHS, gli studi con così pochi partecipanti devono essere replicati con campioni più numerosi prima di poter confermare un legame diretto tra questi benefici e il consumo di succo di melograna.

può migliorare la memoria?

La ricerca su come i melograni e il succo di melograno possono influenzare le funzioni cognitive è ancora in fase iniziale. Una piccola prova ha chiesto ai partecipanti con lievi disturbi della memoria associati all’età di bere ogni giorno succo di melograno, e si è riscontrato un miglioramento dopo quattro settimane.  Ancora una volta i risultati sono promettenti ma sicuramente c’è bisogno di ulteriori ricerche.

aiuta la digestione ?

Sappiamo tutti che le fibre fanno bene alla digestione. Ma a causa del nostro stile di vita, siamo inclini a mangiare cibo spazzatura. Aggiungere il consumo di melograna alla vostra dieta quotidiana può essere uno dei modi migliori per includere le fibre nella vostra routine quotidiana. Una melagrana contiene il 45% dell’assunzione giornaliera raccomandata di fibre.

abbassa i livelli di stress ?

Oltre a ridurre lo stress ossidativo interno del corpo, i melograni aiutano anche a ridurre lo stress psicologico che si attraversa nella vita personale e professionale. Secondo uno studio condotto dalla Queen Margaret University, le persone che bevono succo di melograno hanno livelli più bassi di cortisolo, un ormone che aumenta in situazioni di stress.