Fare lo yogurt con fermenti lattici attivi a casa per te e la tua famiglia è divertente, facile e può farti risparmiare un sacco di soldi a lungo termine! Per preparare lo yogurt a casa, tutto ciò di cui hai bisogno sono i batteri (noti anche come coltura o fermenti lattici per lo yogurt ) e il latte.

Scegli i tuoi ingredienti per preparare lo yogurt con fermenti lattici attivi in casa

Hai diverse opzioni quando si tratta di scegliere una coltura di batteri per fare lo yogurt e il tipo di latte da utilizzare. Il processo di base per fare lo yogurt in casa è lo stesso per tutti i tipi di yogurt e latte (basta aggiungere i batteri al latte e lasciarlo in coltura).

Quando  scegli i fermenti lattici considera scegli quelli che si adattano meglio al tuo stile di vita. Alcune colture di avviamento per lo yogurt fatto in casa sono a presa diretta o monouso, il che significa che ogni pacchetto produrrà un lotto di yogurt. Altre colture di avviamento sono riutilizzabili, il che significa che puoi fare lo yogurt più e più volte usando un po’ di yogurt del tuo lotto precedente come base per produrre yogurt nuovo.

Quando si sceglie il latte per fare lo yogurt , prendere in considerazione il modo in cui il latte interagirà con la coltura dello yogurt e ne influenzerà la consistenza. Per i latticini non caseari è necessario utilizzare una coltura di avviamento vegan (o uno starter kit di yogurt vegano ).

 

La giusta temperatura per il tuo yogurt

La giusta quantità di latte fornirà un ambiente nutriente per la coltura dei batteri e  farà addensare correttamente lo yogurt. Per migliori risultati, segui le istruzioni fornite con la coltura del tuo yogurt. La temperatura del latte dovrebbe rimanere abbastanza costante e lo yogurt non dovrebbe essere disturbato.

  • Se stai utilizzando batteri termofili  (yogurt greco, bulgaro , sapore tradizionale, sapore delicato, e vegan) , mantenere una temperatura di 40 – 44 C° ed avrai bisogno di una yogurtiera per controllare la temperatura.
  • Per  i mesofili (yogurt viili, filmjölk, matsoni, e piima ) , mantenere una temperatura di 20 – 25 C°. Puoi coltivare questi yogurt senza l’ausilio di una yogurtiera. Il tempo di coltivazione è un fattore importante per preparare un buon yogurt. solitamente  

    più lunghi sono i tempi, più acre e denso diventerà lo yogurt.

Verso il limite del tempo di coltura, lo yogurt può iniziare a separarsi in solido (cagliata) e liquido (siero di latte) . Il siero di latte è abbastanza nutriente e può essere filtrato per essere utilizzato in cucina o in coltura, oppure può essere rimesso nello yogurt.

Lo yogurt termofilo richiede un periodo di raffreddamento di 2 ore per facilitare il passaggio tra temperatura di coltura e temperatura del frigorifero.

Lo yogurt finito deve essere refrigerato per almeno 6 ore per interrompere il processo di coltura. Una volta che la fermentazione è stata interrotta, non si riavvia anche se il latte viene riportato a temperatura ambiente.

Yogurt, ricotta e mascarpone come insegna la nonna!